Cammino del Nord. Giorno 06 – Da Deba a Markina

Oggi ci aspetta una delle tappe più dure del cammino.
Sono 25km con 850 metri di dislivello.

L’alba a Ondarroa

Dopo il male di ieri ai piedi di Pietro decidiamo di dividerci.

Tommaso continua il cammino. Pietro ed io ci prendiamo una pausa ristoratrice prima di raggiungere Markina in autobus.

Tommaso parte con calma alle 9.00 con il pullman che riporta a Deba i pellegrini che hanno dormito fuori dal paese. Noi rimaniamo ad Ondarroa e ce la prendiamo comoda in questa uggiosa giornata di pioggia.

Da Deba, il cammino lascia la costa e si sviluppa verso l’interno attraversando un paesaggio che si fa via via sempre più alpino lasciando i boschi di eucalipto per i pini marittimi.

Tommaso ha camminato veloce tanto che riusciamo a ritrovarci in tempo per accodarci al gruppo che riesce a trovare posto al vecchio monastero dei monaci carmelitani di Markina.

Io e Pietro arriviamo in ostello freschi come rose e ci sentiamo un po’ in colpa… Tommaso e gli altri pellegrini sono sfiancati dalla dura camminata. La stanchezza generale si fa sentire con il silenzio che regna sovrano.

Siamo alla boa dei primi 100km.

Pietro al monastero di Markina

Vai alla tappa successiva
del Cammino del Nord:
Giorno 07
Da Markina a Olabe

Vai alla tappa precedente
del Cammino del Nord:
Giorno 05
Da Zumaia a Deba

Total
53
Shares